Segnaletica di orientamento| Viaggi | SEGNALI VELOCI

Sapere come orientarsi in un aeroporto affollato o in una città sconosciuta è un’abilità di vita che non dovrebbe essere trascurata. Mentre i giorni dell’uso di un sestante sono finiti, ci sono ancora molte abilità di orientamento del mondo reale che puoi insegnare ai tuoi figli. I tuoi figli ti ringrazieranno per aver insegnato loro la segnaletica di orientamento e la navigazione visiva quando sono da soli e il segnale GPS si interrompe o la batteria si scarica e continuano ad arrivare a destinazione in modo sicuro e puntuale. Ecco alcuni suggerimenti e giochi per il divertimento e l’istruzione in movimento:

Lascia che guidino

Come adulto responsabile, il tuo primo istinto quando arrivi in ​​un aeroporto, in una stazione ferroviaria o in metropolitana è di solito assicurarti che tutti siano presenti e prendere l’iniziativa. Invece, fermati e chiedi a tuo figlio di dare un’occhiata in giro e dirti dove andare. Mostra loro quale segnaletica cercare o chi chiedere aiuto se rimangono bloccati. Semplicemente affidando loro la responsabilità, li svegli a ciò che li circonda e insegni loro le basi della segnaletica e della segnaletica.

Ovviamente questo esercizio non è una grande idea quando stai correndo verso il cancello dopo una linea di sicurezza da incubo, ma approfitta dell’opportunità di apprendimento se hai tutto il tempo per arrivare a destinazione.

Navigatore n. 1

Se viaggi in macchina affida a tuo figlio l’importantissimo lavoro di Navigator. Digli che fai affidamento su di loro per portare la famiglia dove deve andare. Rendili responsabili della ricerca di segnaletica di orientamento come segnali autostradali o notifiche di svolta. Indica indicazioni visive che li aiuteranno a ricordare la via del ritorno (es: “Quindi giriamo alla stazione di servizio con il grande dinosauro verde davanti, giusto?”). Mostra loro come usare il contachilometri e una semplice aritmetica per stimare quanto tempo manca al momento in cui dovrebbero cercare la svolta.

Porta questo gioco il più lontano possibile considerando le circostanze. Se sei in un pigro viaggio domenicale a casa dalla nonna, segui le loro indicazioni con precisione anche quando sai che è la svolta sbagliata. Imparare a ritrovare la strada giusta quando ti sei perso è metà della battaglia.

“Ricordate ragazzi, abbiamo parcheggiato a Pippo!”

Sei mai uscito dall’aeroporto e sei stato colpito dalla consapevolezza di non avere idea di dove hai lasciato la tua auto? Succede ai migliori di noi, soprattutto quando siamo di fretta durante un viaggio o alla ricerca di un’auto a noleggio anonima. Arruolare i tuoi figli per prestare attenzione ai segnali stradali nei parcheggi insegna loro i trucchi per trovare l’auto e fornisce un backup nella tua memoria!

Gli psicologi consigliano di utilizzare più tecniche di “codifica” per ricordare dove hai parcheggiato. Basta dire ad alta voce: “Ricorda, abbiamo parcheggiato nel parcheggio di Aspen”, ti aiuta a ricordarlo in seguito. Indica anche segnali visivi come la fermata della navetta più vicina o il codice colore. Alcuni ampi parcheggi utilizzano persino la musica per aiutare gli ospiti a codificare la posizione della propria auto. UN
Garage di Chicago
gestito da Standard Parking Corp. riproduce “Purple Rain” di Prince al Purple Floor e il tema Pink Panther al Pink Floor per aiutare gli acquirenti a ricordare dove hanno lasciato i loro veicoli.

Certo che puoi scattare una foto della segnaletica con il tuo telefono, ma cosa succede quando la lasci cadere ai Caraibi o lasci il caricabatterie in hotel? Sebbene la tecnologia abbia rivoluzionato la navigazione e l’orientamento, è ancora utile insegnare ai tuoi figli le abilità di base e la consapevolezza quando si tratta di viaggiare. Come ulteriore vantaggio, essere incoraggiati a prestare attenzione all’ambiente circostante (anziché all’iPad) può rendere un viaggio più memorabile e coinvolgente per persone di tutte le età.

Articoli Correlati:

Wayfinding nei parchi di divertimento: navigare nel brivido del tuo cliente
Strumenti di navigazione nella storia Infografica
Utilizzo della segnaletica direzionale e della grafica di orientamento per indicare la strada verso la Fiera di Stato

5 volte la segnaletica di orientamento è diventata vita o morte


Risorse:

http://www.wsj.com/articles/SB107766952277938390