L’attrazione dei segni e il mio viaggio verso FASTSIGNS: Parte 2

Ross CartwrightUn’interessante catena di eventi è emersa per portarmi a FASTSIGNS. Il Webster’s Dictionary definisce la serendipità come “buona fortuna nel fare scoperte inaspettate e fortunate”. Direi che c’era qualcosa di simile coinvolto qui.

Come ricordato nella prima parte della mia storia, ho ottenuto il mio primo lavoro nel settore delle insegne tramite una connessione. In due anni, la mia esperienza e conoscenza del settore della segnaletica è cresciuta e così è cresciuta la mia passione per il lavoro. Il mio motto era “impara qualcosa di nuovo ogni giorno” e nel settore delle insegne non è difficile. Ogni giorno c’erano nuovi progetti e una nuova serie di abilità da apprendere poiché ogni segno ha i suoi tocchi personalizzati. Ho imparato le basi di tutto, dalla verniciatura personalizzata all’instradamento e alla produzione di lettere di canale. Volevo imparare tutto quello che potevo. Spesso mi è stato chiesto di riempire quando con grandi progetti. Dopo un’installazione, è così soddisfacente vedere il prodotto finito e, soprattutto, gli imprenditori entusiasti. Tutti amano vedere il nome della loro azienda su un enorme cartello che sovrasta la loro attività.

Spesso mi mandavano in lavori di installazione da solo per la giornata. Un’installazione particolare era per l’Università di Cincinnati per avvolgere diverse grandi colonne rotonde. Se hai già affrontato questo tipo di lavoro, sai che può essere piuttosto difficile. Dopo che l’installazione è stata completata, ho ripulito e caricato il camion con i miei attrezzi quando ho notato che avevo uno spettatore…

Avvolgimento per elicottero

Un signore seduto in un furgone FASTSIGNS stava aspettando che finissi. Si è presentato come Jeff Cline, proprietario in franchising di FASTSIGNS di Cincinnati – Highland Ave. Mi ha elogiato per la mia tecnica e la qualità della mia lavorazione e mi ha dato un biglietto da visita per chiamarlo se avessi mai avuto bisogno di un lavoro. L’ho ringraziato per essersi fermato e per i complimenti. È stato sicuramente fantastico che il mio duro lavoro sia stato notato!

Solo pochi mesi dopo, la recessione ha colpito e gli affari hanno rallentato. Alla fine sono stato licenziato dal mio precedente datore di lavoro. Rimasi seduto a casa per circa una settimana, annoiato a morte e scervellandomi per capire chi mi avesse dato il biglietto da visita e il cappello che avevo lasciato nel furgone del mio precedente datore di lavoro. Il furgone FASTSIGNS era tutto ciò che riuscivo a ricordare, quindi ho cercato i centri FASTSIGNS a Cincinnati su Google. Ho chiamato il primo della lista e gli ho spiegato che ho incontrato un uomo quando ho iniziato a lavorare all’Università di Cincinnati e prima ancora che avessi finito la frase, mi ha risposto: “Sì, ero io!” Parla di fortuna.

Cline non aveva una posizione a tempo pieno disponibile, ma aveva alcuni progetti di installazione, quindi ho iniziato ad aiutare il giorno successivo. Raccogliere la disoccupazione e stare seduto era qualcosa che mi rifiutavo di fare, quindi ho aiutato FASTSIGNS alcuni giorni alla settimana insieme a altri due lavori secondari. Avevo appena comprato la mia prima casa ed ero molto motivato a fare tutto il necessario per pagare le bollette. Ho continuato a svolgere i miei tre lavori per diversi mesi, fino a quando l’economia ha iniziato a riprendersi.

Ho informato Cline che ero stato richiamato a lavorare a tempo pieno presso il mio precedente datore di lavoro e l’ho ringraziato per la grande opportunità. È stato un momento agrodolce perché ero davvero felice di essere tornato a lavorare a tempo pieno, ma avevo ugualmente apprezzato il tempo che avevo trascorso lavorando in FASTSIGNS.

Una settimana dopo, ho ricevuto una chiamata da Cline e abbiamo organizzato un incontro per discutere di un’opportunità di lavoro. Mi ha offerto una posizione a tempo pieno presso FASTSIGNS. Il giorno dopo, ho dato il mio preavviso di due settimane e ho accettato il nuovo lavoro. Inutile dire quanto fossi ansioso di iniziare a imparare nuovi metodi e tecniche. All’epoca non sapevo che la mia carriera con FASTSIGNS era appena iniziata!

Risorse:
https://www.fastsigns.com/sg-electric-signs

https://www.fastsigns.com/Project-Services/Installation

Articoli Correlati:
L’attrazione dei segni: parte 1